incentivi economiciNegli ultimi anni sia l’Unione Europea che lo Stato Italiano hanno messo a punto degli incentivi economici per chi decide di installare impianti a pannelli solari o a pannelli fotovoltaici. L’installazione di pannelli fotovoltaici ha avuto il suo massimo sviluppo in Germania grazie ad una legislazione favorevole per la quale chi produce energia in eccesso la rivende, allo stesso prezzo di acquisto, al fornitore elettrico.

Quindi si paga in bolletta la differenza fra quanto consuma e quanto eroga all’ente elettrico e se il saldo è positivo ottiene un accredito.

Analoga legislazione è stata recentemente introdotta anche in Italia: infatti il 19 Settembre 2005 è entrato in vigore il cosiddetto “Conto Energia”, DL 387/2003 (che recepisce la direttiva europea 2001/77/CE) e il del 23 febbraio 2007 il nuovo Decreto sul Conto Energia.

Incentivi conto energia

Il Conto Energia prevede un piano di incentivi per favorire la realizzazione di impianti fotovoltaici domestici, condominiali o industriali.

Bisogna in sostanza installare un impianto e richiedere il contributo entro 60 giorni dalla fine dei lavori. Inoltre molte banche prevedono forme di finanziamento dedicate appositamente all’installazione dei pannelli solari. In pratica, con il conto energia, potrò vendere all’azienda elettrica l’energia che produco.

Quindi se l’energia prodotta e quella consumata sono uguali non si paga nulla (ma si riceve comunque l’incentivo), se c’è una differenza in negativo si paga la sola differenza, mentre se c’è un saldo positivo il gestore mette a credito per l’anno successivo l’energia prodotta in più.

Investire in impianti fotovoltaici

Il nuovo decreto aumenta le tariffe incentivanti, con incentivi che vengono calcolati su tutta l’energia prodotta e non solo su quella riversata nelle rete elettrica. Tanto che l’impianto fotovoltaico è un vero e proprio investimento.

Allo scadere dei 20 anni non vi sarà più l’incentivo, ma l’energia prodotta sarà usata per usi privati e quindi la bolletta sarà la differenza tra quanto prodotto e quanto consumato, cioè ci sarà uno scambio alla pari con il gestore elettrico. Si possono installare anche impianti fotovoltaici su terreni ed ampi spazi.

Lo Stato incentiva anche l’acquisto dei pannelli solari termici con contributi di sostegno e defiscalizzazioni della spesa privata.

Link utili:

Il testo nuovo Decreto del 2007 sul Conto Energia sul sito del governo:

Link al decreto completo sulla Gazzetta Ufficiale sul “Conto Energia” :

Link al sito del Gestore dei Servizi Elettrici – GSE S.p.a. per la richiesta di concessione delle tariffe:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*

cancella il moduloSottometti