mareomotriceTra le forme di energie alternative che si stanno portando avanti e sperimentando nel mondo, esiste anche questa possibilità e cioè quella di sfruttare il moto continuo delle onde del mare e la loro potenza, per generare corrente elettrica.

I risultati finora ottenuti sembrano incoraggianti, le onde del mare che si infrangono sulle coste, ma gli impianti possono essere posti anche su piattaforme al largo, vengono sfruttate come dei veri pistoni che con il lor movimento di su e giù generano elettricità mediante delle turbine.

Le onde del mare quindi, forniscono una energia tendenzialmente inesauribile, nessuna emissione nociva, grande ricchezza di zone adatte, con maree regolari, l’unico difetto di questo tipo di impianti di produzione di energia elettrica è il costo degli stessi ancora molto elevato, nonchè il concreto rischio che la forza del mare talvolta incontrollabile, possa danneggiarli.

I costi dipendono chiaramente ancora dalla poca diffusione di questi sistemi, si spera che come accade sempre, gli stessi costi si abbattano con la maggiore diffusione di questo tipo di tecnologia.